Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
16.02.2011

Chaddad di nuovo in Italia

Sette anni fa, Chaddad Daouda aveva rischiato di morire per un’infezione, conseguenza di un incidente di gioco nella sua città, a Parakou, in Benin. Adesso Chaddad, per iniziativa del GMM, è tornato in Italia per riprendere le cure che gli consentiranno di tornare a muoversi quasi normalmente.
La vicenda risale al 2004, quando Chaddad aveva 12 anni. Si era fratturato il ginocchio destro giocando a calcio. Operato all’ospedale di Parakou, la ferita si era infettata gravemente ed i medici ritenevano di poterlo salvare solo amputandogli la gamba. Alpidio Balbo, in tutta fretta, organizzò il trasferimento di Chaddad in Italia e lo portò a Padova dove, per un periodo di tre anni, il ragazzo fu sottoposto agli interventi ed alle cure necessarie che gli salvarono la vita, ma non gli restituirono l’uso completo della gamba destra, danneggiata dalla prima operazione subita in Benin e rimasta più corta della sinistra.
Ora, con la consulenza del prof. Roberto Nardacchione, primario del dipartimento di Ortopedia e Traumatologia del Policlinico di Abano Terme, e del dott. Augusto Rovini, chirurgo dello stesso reparto, che avevano seguito il caso in occasione del primo soggiorno di Chaddad in Italia, il GMM ha organizzato il ritorno del ragazzo nel nostro Paese. Il 17 febbraio, Chaddad, che oggi riesce a camminare solo zoppicando vistosamente, sarà operato all’ospedale di Montecchio Maggiore (Vi) dall’equipe del dott. Enrico Castaman, cominciando così un periodo di cure e terapie di almeno due anni, grazie alle quali recupererà, almeno parzialmente, l’uso della gamba destra ed una maggiore autonomia.

Nella foto, Chaddad, oggi diciannovenne, con Alpidio Balbo.
Chaddad di nuovo in Italia
 Vai alla lista 
 
 



 
 
Il 5 per mille
al Gruppo Missionario Merano
codice fiscale: 91014610215
Come donare
Ogni aiuto al Gruppo Missionario Merano è prezioso, anche il più piccolo. Per le offerte, deducibili dalla dichiarazione dei redditi, è a disposizione il conto corrente postale 15004393.
Contatti
Gruppo Missionario Merano
via Foscolo, 1
39012 Merano - Italia
Tel. 0473 446400
Fax 0473 446400
E-Mail:
www.gruppomissionariomerano.it
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing