Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 

Amorevole familiarità

21.06.2014 - Dopo la partecipazione alla decima edizione di Borgoinfesta di Alpidio Balbo e mons. Martin Adjou, vescovo di N'Dali, divenuti soci onorari dell'associazione 'Ngracalati, da Borgagne (Le) arriva una riflessione sull'impegno solidaristico del paese del Salento.
L’incontro con il Benin e con la solidarietà verso i meno fortunati ci induce a riflettere sul fluire di sentimenti, sull’amicizia che spesso intercorre tra quelli che si adoperano per fare del bene. È quello che è successo a noi di Borgagne che, dieci anni fa, abbiamo intrapreso l’organizzazione di Borgoinfesta e, in concomitanza, abbiamo realizzato il primo pozzo in Benin.
Il merito di questa scelta è di tutti coloro che ci hanno creduto come Angelo Pellegrino, presidente dell’associazione ‘Ngracalati che organizza Borgoinfesta, il nostro infaticabile parroco don Corrado Buttazzo e tutti i membri di "Bif", ma soprattutto di Alpidio Balbo, fondatore del GMM.
In occasione dei festeggiamenti per la decima edizione di Borgoinfesta, abbiamo avuto la grande gioia di ospitare Mons. Martin Adjou, vescovo della diocesi di ‘Ndali in Benin e Alpidio Balbo. Accanto alla presenza festosa e rassicurante di monsignore, che più volte ci ha onorato della sua partecipazione in questi anni, non si può nascondere l’emozione e la consapevolezza di un’amorevole familiarità che Alpidio Balbo suscita in tutti, così come dieci anni fa, quando con la sua calda loquela,  durante la messa nel boschetto dei “Caliani”, ci fece innamorare del progetto “aiutiamo il Benin”, realtà allora a noi pressochè sconosciuta.
Circondati dalla festosa allegria dei bambini di Borgagne e dalle loro pressanti domande sulla vita e le scelte di papà Balbo e sul mondo dell’orfanotrofio di Ouenou, monsignore e Alpidio Balbo hanno ricevuto il riconoscimento di "Soci onorari” dell’associazione ‘Ngracalati, sottolineato dal dono di un’opera artistica del prof. Luigi Conversano.
Grazie monsignore e grazie papà Balbo della vostra sentita condivisione e per l’affetto che dimostrate sempre nei confronti della nostra comunità.

Pina, Michele e il gruppo solidarietà di Borgoinfesta

Nelle foto: Alpidio Balbo e mons. Martin Adjou a Borgagne per Borgoinfesta 2014
Amorevole familiarità
Amorevole familiarità
Amorevole familiarità
 Vai alla lista 
 
 



 
 
Il 5 per mille
al Gruppo Missionario Merano
codice fiscale: 91014610215
Come donare
Ogni aiuto al Gruppo Missionario Merano è prezioso, anche il più piccolo. Per le offerte, deducibili dalla dichiarazione dei redditi, è a disposizione il conto corrente postale 15004393.
Contatti
Gruppo Missionario Merano
via Foscolo, 1
39012 Merano - Italia
Tel. 0473 446400
Fax 0473 446400
E-Mail:
www.gruppomissionariomerano.it
 
produced by Zeppelin Group – Internet Marketing